Nido di vespe sul mio terrazzo

Una colonia di vespe ha pensato bene di nidificare sul mio terrazzo, da tempo avevo lasciato appeso ad un filo uno straccio… bene adesso quello straccio logoro è diventato un tetto sopra il loro nido.

il nido è bellissimo anche se non mi èancora chiaro cosa hanno usato per costruirlo.

Mi piace guardarle lavorare ad una certa distanza, soltanto una volta è capitato che una di loro mi abbia punto, credo non l’abbia fatto apposta si è sentita intimorita dai miei movimenti, allora non mi ero ancora accorta del nido e ci passavo sotto come fosse casa mia.

Dopo essere stata punta ho alzato lo sguardo verso il nido e sono rimasta estasiata…

Non mi sarei aspettata di vedere sotto al mio vecchio straccetto quell’opera d’arte

Da allora non passa giorno che non mi avvicini per guardare e ammirare, sembra incredibile ma riesco ad avvicinarmi al nido ogni giorno un po’ di più senza farmi pungere. Possibile che mi riconoscano e mi abbiano accettata? Sono riuscita pure a fotografarle tranquillamente senza nessun problema.

Ora sto cercando un sistema per proteggere il nido per quando arriverà l’inverno e con esso il gelo e il ghiaccio

Daria Mazzali

7 risposte a “Nido di vespe sul mio terrazzo

  1. Argh, che paura! A me di fronte a vespe e calabroni scatta l’allarme “potenziale allergia”, ed è più forte di me, scappo! Sei veramente coraggiosa…
    Bella la costruzione, eh? Dovrebbe essere una specie di cartone che fanno loro stesse masticando qualche materiale che raccolgono insieme alla loro “bava”… spiegato in maniera molto poco scientifica.
    Ma non capisco una cosa, è attaccato unicamente allo straccio? O anche al muro? No, perché altrimenti, c’è il rischio di crollo?

  2. E’ attaccato solo allo straccio…che di conseguenza è appeso al filo
    Ma secondo te, d’inverno come fanno?
    La costruzione è una vera opera d’arte, non sapevo fosse una specie di cartone prodotto da loro, forte😀

  3. Non ne sono proprio sicura al 100%, non vorrei dire una scemata, ma credo che non sopravvivano all’inverno, infatti non so se a te è mai capitato, però io spesso con i primi freddi me ne ritrovo in casa qualcuna già rintontita che poi immancabilmente muore…

  4. Mi sa che hai ragione…
    ho appena fatto una ricerca in internet ed ho scoperto che solo le giovani regine feconde sopravvivono all’inverno in posti riparati, per poi iniziare un nuovo ciclo costruendo un nuovo nido in primavera, mentre tutte le altre vespe muoiono.

  5. Però penso che sia probabile che tornino a farlo lì l’anno dopo… o almeno che ci provino.

  6. Come procede con le vespine? Quelle cose bianchicce nelle celle sono le loro larve… chissa quanto impiegano per diventare vespe adulte.
    Da me l’estate scorsa erano arrivati dei calabroni a cercare di fare il nido, solo che abbiamo dovuto scacciarli, non sarebbe stato gestibile perché lo stavano facendo in camera da letto. Comunque sono rimaste le tracce del primo “cemento” che avevano iniziato a stendere, però credo che il nido dei calabroni sia diverso da quello delle vespe, è una specie di “boccia”, le celle rimangono all’interno… Ognuno ha i suoi metodi🙂

  7. In camera da letto?? Ma che maleducate…😆 non credo di averlo mai visto un nido di calabroni..
    no le “mie” vespine sono sempre indaffarate, gran lavoratrici ma sembrano tranquille, il nido regge bene e sta crescendo🙂