Corso di formazione sull’alimentazione veg

Corso di formazione sull’alimentazione vegetariana, che approfondisce gli aspetti generali per poi focalizzarsi sull’alimentazione in gravidanza e nella prima infanzia.

[COMUNICATO STAMPA]
TORINO, 5-6 NOVEMBRE – CORSO ECM:
“ALIMENTAZIONE VEGETARIANA: ELEMENTI DI DIETETICA E STATI FISIOLOGICI PARTICOLARI. MADRI E FIGLI VEGETARIANI”.
PER TUTTE LE PROFESSIONI E APERTO ANCHE AL PUBBLICO GENERALE.

Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana raccomanda una maggiore formazione per i pediatri.

“Alimentazione vegetariana: elementi di dietetica e stati fisiologici particolari. Madri e figli vegetariani” è il titolo del corso di approfondimento organizzato da Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana che si svolgerà a Torino il 5 e il 6 novembre. Il corso è organizzato con il patrocinio di Funiber – Fondazione Universitaria Iberoamericana, dell’ABNI – Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani, dell’ISBEM – Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo, della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Genova, della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche e della Fondazione Umberto Veronesi.

Il corso è aperto a tutte le professioni che hanno diritto ai crediti ECM, e al pubblico generale senza crediti.

Il numero di vegetariani e vegani in Italia è in continuo aumento: attualmente, in Italia sono circa 7 milioni le persone la cui alimentazione è prevalentemente o totalmente basata su alimenti vegetali e dati Eurispes prevedono che nel 2050 la cifra arrivi a 50 milioni. Durante l’incontro di Torino si confronteranno i maggiori esperti nazionali di nutrizione vegetariana e saranno presentate le ultime ricerche su questo tema.

E per i bambini? Quanto è indicata una dieta vegetariana nell’età della crescita? La seconda giornata sarà proprio dedicata alla nutrizione vegetariana in gravidanza e nell’infanzia, con lo scopo di fornire ai partecipanti un aggiornamento approfondito da utilizzare nell’attività professionale quotidiana.

I bambini nutriti con una dieta vegetariana fin dai primi anni di vita, hanno livelli di crescita nella norma e in più, consumano una maggior quantità di micronutrienti protettivi come antiossidanti, acido folico, vitamina A e C e maggiori quantità di fibre e ferro. Questo è quanto emerso da un recente studio italiano, condotto su 97 bambini vegetariani, di cui 11 vegani, che verrà presentato il 4 giugno dal professor Pinelli e dal dottor Proietti.

“E’ fondamentale dare ai pediatri di famiglia importanti strumenti per la prevenzione: molte delle malattie che una volta comparivano in età adulta sorgono oggi in età pediatrica, e un’alimentazione equilibrata, a base vegetale, è in grado di giocare un ruolo chiave per consentire al bambino di crescere bene al riparo dalle principali malattie” afferma il prof. Leonardo Pinelli, medico pediatra, già Direttore UOC Diabetologia, Nutrizione Clinica e Obesità in età Pediatrica Università e Ulss 20 – Verona e vicepresidente di SSNV. “E’ necessario che i pediatri non solo non ostacolino la scelta vegetariana da parte dei genitori, ma raggiungano con il tempo un livello di formazione tale anche in questo campo da poter fungere da supporto alle famiglie.”

Anche nel caso in cui i genitori non optino per una alimentazione vegetariana, serve comunque un aggiornamento nelle pratiche oggi seguite dai professionisti del settore: l’alimentazione onnivora oggi proposta dai pediatri deve essere meglio pianificata, a partire dal divezzamento, viste le conseguenze sullo stato di salute dei bambini e adolescenti di oggi. In questa fascia di età abbiamo il record dell’eccesso ponderale in Europa: il 21,2% dei bambini italiani è in sovrappeso o obeso, il 27,5% dei bambini non mangia mai verdura cruda e il 40% non consuma mai verdura cotta. Proprio questo è lo scopo del corso formativo organizzato da SSNV: fornire ai professionisti degli strumenti per meglio pianificare l’alimentazione in età pediatrica, venendo a conoscenza di tutti i vantaggi di una alimentazione a base vegetale.

La prima giornata fornisce invece approfondimenti sui vari aspetti di nutrizione e dietetica vegetariana, con sessioni quali:
“I cibi fondamentali: cereali, legumi, verdura, frutta, frutta secca e loro derivati”,
“I macronutrienti: presenza e biodisponibilità nei cibi vegetali”,
“I micronutrienti: presenza e biodisponibilità nei cibi vegetali”,
“I fitocomposti”,
“Focus su ferro, calcio, vitamina B12, vitamina D, zinco, iodio, acidi grassi omega-3″,
“Linee Guida per l’alimentazione vegetariana”, e molto altro.

Questi sono alcuni dei temi principali attorno ai quali ruoterà il corso ECM organizzato dalla Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.

La locandina si trova qui:
http://www.scienzavegetariana.it/corsi-ecm/loca_corso_ECM_TO.pdf

Il programma completo delle due giornate, assieme all’abstract delle lezioni e al curriculum dei relatori del corso, medici, dietisti, biologi, ricercatori e docenti in varie università d’Italia, si trovano alla pagina:
http://www.scienzavegetariana.it/corsi-ecm/index.html

Alla stessa pagina si trovano anche le informazioni su come effettuare l’iscrizione. Il numero di crediti ECM è 18, per tutte le professioni.
Il corso si svolge presso la Sala conferenze del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, in via Giolitti 36 .

L’accesso al corso ECM è gratuito per la stampa. I giornalisti sono pregati di contattare la segreteria per poter usufruire di un pass gratuito.

Per iscrizioni e informazioni, contattare:
segreteria-ecm@scienzavegetariana.it
Fax 02-700.442.512

http://www.scienzavegetariana.it/

Annunci

I commenti sono chiusi.