Abusi sessuali su animali, inaugurato il telefono arancione

Pornografia, pedofilia, turismo sessuale non basterebbero più ad assecondare le depravazioni dei pervertiti di tutto il mondo

Secondo quanto si apprende dall’Aidaa, l’Associazione in difesa di animali ed ambiente, la nuova moda della perversione è la zoorastia, ossia l’insulsa pratica di fare sesso con animali.

Inaugurato telefono arancione
Ed è proprio per cercare di porre un freno a questo fenomeno dilagante che l’Aidaa ha inaugurato il ‘telefono arancione’, un numero attraverso il quale da oggi sarà possibile denunciare gli abusi sessuali su animali, segnalando siti, annunci e atti che riguardino l’utilizzo di animali a fini sessuali di qualsiasi genere. Un fenomeno, a quanto si apprende, che ha il suo seguito anche in Italia, Paese che conta un mercato di circa 50 milioni l’anno tra siti internet, viedo hard e film a pagamento: «Quello della zoorastia è un fenomeno di cui in Italia si sa poco, ma che purtroppo è più praticato di quanto si pensi.

Ogni anno vengono censiti almeno 4.000 annunci che appaiono sui siti online di persone che cercano ed offrono sesso con animali, spesso a pagamento» ha fatto sapere l’Aidaa. Accanto agli annunci online «sono attivi almeno 15mila siti internet pornografici che offrono filmati scaricabili gratuitamente e – continua – veri e propri film in download a pagamento dove i soggetti sono gli animali abusati sessualmente ed insieme a loro spesso – sottolinea – ci sono bambini e bambine obbligati ad avere rapporti sessuali con animali (cani, cavalli, pecore, mucche ma anche galline e maiali) per produrre questi film».

Turismo sessuale con animali
L’ Aidaa, inoltre, non esclude che si sia venuto a creare anche un vero e proprio circuito di ‘viaggi del sesso con animali’ verso i paesi dell’est Asia, così come avviene per la pedofilia. «Sarebbe almeno un italiano su mille ogni anno ad aver a che fare direttamente o indirettamente con i menage sessuali con la presenza di animali. Da qui la decisione di Aidaa di aprire un vero e proprio servizio di segnalazione e denuncia di abusi sessuali ai danni di animali».

E’ possibile utilizzare il servizio anche in forma anonima, telefonando al numero 392.6552051, tutti i giorni dalle 10 alle 12, per poter effettuare le proprie segnalazioni, ma anche per segnalare annunci o siti che propagandano la zoorastia. «Il fenomeno della zoorastia è purtroppo molto diffuso anche negli ambiti cosi detti a elevato reddito – dice Lorenzo Croce presidente nazionale di Aidaa – così come vale la pena di ricordare che vi sono molte persone che ritengono che fare sesso con il proprio animale domestico sia lecito, invece che una pratica abominevole che spesso nasconde altre pratiche gravi.

Da qui la decisione di avviare questa linea telefonica che presto sarà accompagnata anche da un pool di esperti che avranno il compito di analizzare il fenomeno della zoorastia nel suo complessivo e nei singoli casi». Chiaramente sosteniamo in pieno l’iniziativa dell’Aidaa ed auspichiamo che simili fatti vengano denunciati e puniti con una pena esemplare, come per qualsiasi altro tipo di abuso verso un essere umano.

Dr. Ermanno Paolelli
Omeopata Psicoterapeuta Bologna Antiaging, Antistress, Intolleranze

Fonte:
http://www.newnotizie.it/2011/09/22/abusi-sessuali-su-animali-inaugurato-telefono-arancione/

Annunci

I commenti sono chiusi.