Presidio non-stop davanti a Green Hill

Presidio non-stop davanti a Green Hill VENERDI 14 E SABATO 15 OTTOBRE

NUOVA PROTESTA NAZIONALE CONTRO LA VIVISEZIONE

Ripartiamo con nuove idee e un percorso che speriamo possa portarci al risultato che tutti noi abbiamo desiderato. La prima cosa da fare è mettere di nuovo sotto i riflettori questa fabbrica di cani che ha sede a Montichiari, mettere di nuovo sotto pressione chi ne permette l’operatività e chi ha chiuso gli occhi e si è voltato dall’altra parte.

Molti di voi hanno scoperto questo macabro mondo della vivisezione da poco, si sono infiammati e infervorati nel sapere di un allevamento che produce cani in serie, hanno sperato ottimisticamente di chiuderlo in breve tempo. Ma la realtà con cui ci si scontra in questi casi è dura. Nel nostro cuore sappiamo di essere dalla parte del giusto e ci sembra impossibile che di fronte alla tortura di esseri viventi ci sia così tanta apatia, diventa frustrante notare quanto potenti siano coloro che lucrano sulla pelle di altri animali e quanto lento sia il cambiamento.

Ma non deve questo essere un motivo per demoralizzarsi, per desistere, piuttosto un motivo in più per rimboccarsi le maniche, darsi da fare, mettersi in gioco ancora di più, fare la differenza. Perché è di ognuno di noi che quegli animali hanno bisogno, di ogni nostro piccolo contributo e di ogni nostra scelta.

Ripartiamo dunque da Montichiari, da Green Hill stesso, da quei capannoni che vogliamo diventino di nuovo visibili a tutti e simbolo di uno sterminio quotidiano perpetrato in nome della scienza:

VENERDI 14 E SABATO 15 OTTOBRE
Presidio non-stop davanti al lager Green Hill
Via San Zeno, Montichiari (BS)

Appuntamento dalle ore 15.30 di venerdì 14 ottobre,per farci vedere e sentire dai dipendenti dell’allevamento che escono dal loro “lavoro”.

Presidio non-stop fino alla mattina di sabato 15. Durante la serata e la notte verranno serviti cibo e bevande calde

PULLMAN:
Pullman da Ivrea/Torino ivreacontrolavivisezione@yahoo.it Chi volesse organizzare dei pullman è pregato di contattarci alla mail info@fermaregreenhill.net

Fonte:
http://www.fermaregreenhill.net/wp/

Annunci

Una risposta a “Presidio non-stop davanti a Green Hill

  1. Al grido di “Questo lager deve chiudere!” gli attivisti del Coordinamento Fermare Green Hill all’alba di venerdì 14 ottobre, sono saliti sul tetto di uno dei cinque capannoni dell’azienda di Montichiari (Brescia) in cui vengono allevati 2.500 cani di razza beagle destinati alla vivisezione. La loro intenzione è di rimanere ad oltranza sul tetto e impedire che partano carichi di cuccioli verso i laboratori. Nel frattempo, alcune decine di manifestanti hanno stazionato davanti al capannone e davanti al cancello d’ingresso, bloccando di fatto l’attività lavorativa per la giornata.
    Il blitz degli animalisti è scattato alle 6 circa: cinque attivisti sono riusciti a salire sul tetto con una scala, eludendo la guardia dell’allevamento. Nel frattempo alcune decine di manifestanti hanno stazionato davanti al capannone e davanti al cancello d’ingresso, bloccando di fatto l’attività lavorativa per la giornata.
    “L’azione di questa mattina è stata coordinata con il lancio di una protesta nazionale nel pomeriggio, in modo che da tutta Italia centinaia di manifestanti e sostenitori possano venire a dare il loro supporto alle cinque persone che resteranno sul tetto di Green Hill”, dicono dal Coordinamento Fermare Green Hill.
    “Questo è un giorno simbolico di chiusura dell’allevamento, che vuole dare la speranza a tutti gli animalisti e un segnale a tutti coloro che hanno deciso di mantenere aperta questa fabbrica di cani destinati alla tortura e alla morte nei laboratori di vivisezione di tutta Europa”.
    http://quibrescia.it/cms/?p=64418