Carne indispensabile? No, Mellin sospende spot tv

LA CARNE NON E’ INDISPENSABILE, IL GIGANTE DELL’OMOGENEIZZATO MELLIN SOSPENDE LO SPOT SULLO SVEZZAMENTO DOPO IL RICORSO DELLA LAV  

Mellin ha sospeso la campagna pubblicitaria bocciata dalla LAV : si è concluso così il procedimento aperto dall’associazione presso l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) sullo spot tv per lo svezzamento che propugnava la carne come alimento indispensabile in età pediatrica.

L’AGCM ha scritto alla LAV che “la società Mellin ha provveduto a sospendere la campagna pubblicitaria, impegnandosi a tener conto dei rilievi formulati per le prossime iniziative”. La multinazionale dell’omogeneizzato ammette di fatto quindi l’inesattezza delle informazioni veicolate nello spot andato in onda nei mesi scorsi: la carne non è affatto un elemento necessario per la nutrizione dei bambini.

Si tratta certamente di un importante passo avanti che evidenzia la fondatezza delle nostre considerazioni –  commenta Paola Segurini, responsabile LAV del settore Vegetarismo – Affermare che ‘per le sue esigenze specifiche tuo figlio ha bisogno di ferro della carne’, è un messaggio fuorviante e scorretto, smentito peraltro dalle più recenti ricerche scientifiche”.

Nel suo ricorso al Garante, la LAV ha infatti illustrato come il buon senso comune, oltre a ricerche scientifiche indipendenti e autorevoli, affermino che la carne non è indispensabile, come ad esempio quella condotta dall’American Dietetic Association nel 2009: non solo l’alimentazione vegetariana è salutare ed equilibrata, ma apporta benefici nella prevenzione di alcune patologie ed è indicata anche nella fase della crescita.

I pro dell’alimentazione veg sono ormai sotto gli occhi di tutti – prosegue Segurini – si tratta di una scelta che fa bene all’etica, perché evita la sofferenza e la morte di milioni di esseri viventi, e  alla salute, anche in età scolare e prescolare”.

Uno studio illustrato pochi mesi fa dal presidente della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana (SSNV), Leonardo Pinelli, nel corso delle Giornate Pediatriche ”A. Laurinsich”, organizzate dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale e dalla Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Parma, e condotto su bambini tra il primo e il secondo anno di vita, nutriti con un regime alimentare esclusivamente veg, ha dimostrato che i bimbi vegetariani si ammalano meno rispetto agli onnivori, e hanno un andamento della crescita assolutamente normale.

A coloro che dovessero avvicinarsi per la prima volta al vegetarismo, ma anche ai vegani più esperti,  è dedicato http://www.cambiamenu.it/,  il sito della LAV che parla di alimentazione sostenibile – afferma Paola Segurini –  e abbiamo pensato anche ai genitori vegetariani:  basta dare uno sguardo al gruppo Facebook Mammeveg per condividere in rete le proprie esperienze. Gli italiani di oggi sono consapevoli di ciò che accade negli allevamenti intensivi e scelgono di fare più attenzione alla salubrità e all’etica delle loro abitudini alimentari”.

L’attuale pronunciamento l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) segue quelli di anni fa del Giurì di Autodisciplina Pubblicitaria che, per analoga definizione su “la carne è indispensabile”, portarono a censure di industrie di allevamento e macellazione di animali.

Comunicato stampa LAV 13 dicembre 2011

http://www.lav.it/

Annunci

22 risposte a “Carne indispensabile? No, Mellin sospende spot tv

  1. Purtroppo si è insito nelle menti delle mamme a casa il fatto che la carne sia indispensabile alla crescita del bambino. Quando un’azienda famosa (quindi rispettata) dice una cosa alle mamme in tono rassicurante si instaura nelle mamme un comportamento di fiducia. Una smentita difficilmente toglierà dalla testa delle mamme dei bimbi a casa l’idea che la carne è inutile (se non dannosa) alla crescita dei bambini.

  2. Annamaria Alonzo

    Bene mi fa piacere, io voglio provare a divntare vegetariana, spero di riuscirci, in una famiglia di carnivori

    • Annamaria certo che ci riuscirai, se sono diventata vegana io, significa che chiunque può riuscirci, basta volerlo,.. 😉

    • se lo farai con il cuore, ci riuscirai! io lo sn da quasi un anno, cm te in una famiglia di carnivori. L’importante è superare sempre al meglio le varie discussioni su questa alimentazione, e soprattutto di alimentarti bene!! internet mi ha aiutato molto nella ricerca di prodotti ricchi di ferro, proteine e vitamina C 😉

  3. Io ho 33 anni, sono cresciuta vegetariana e mia mamma mi dice che da bambina, stranamente, non mi ammalavo mai. Mia sorella, invece, stessa alimentazione ma con carne e pesce, ne aveva sempre una ed e’ da sempre anemica. Io no, analisi del sangue sempre perfette! La favola che la carne fa bene ed e’ indispensabile e’ un mito e chi ha l’onesta’ e l’apertura mentale di informarsi se ne rendera’ conto.
    Per la cronaca, non ho mai dovuto mettermi a dieta e tutti da sempre invidiano la mia linea (nonostante sia abbastanza pantofolaia…).
    Ma la cosa piu’ bella e’ che, come diceva Kafka, posso guardare un animale negli occhi senza sensi di colpa, perche’ nessuno ha dato la vita per me! 🙂

    • Sei davvero fortunata……. io sono vegetariana da quindici anni e da marzo ho scoperto di avere una forte anemia, ferro zero, e nemmeno ferritina e quindi sono nove mesi che prendo il ferrograd tutti i giorni, con i conseguenti problemi allo stomaco che ne sono derivati, Due anni e mezzo fa ho avuto anche il cancro….. e ho la tendenza ad ingrassare se non sto attenta. Anche molte persone vegetariane che conosco sono diventate anemiche e quindi non si può generalizzare……..

      • Ciao Fra,
        questo può succedere perchè, a volte i vegetariani tendono a consumare troppi latticini.
        I latticini ostacolano l’assorbimento del ferro. Al contrario chi è vegano e quindi ha un’alimentazione a base di cereali, legumi, frutta, verdura e piccole porzioni di frutta secca in guscio….(quindi molto ricca di ferro) tende ad avere il ferro più alto di quando era onnivoro.
        Un piccolo trucco per chi è anemico, consiste nel consumare alimenti ricchi di vitamina C, insieme a quelli ricchi di ferro, questo serve per aumentare l’assimilazione del ferro non-eme (dei vegetali)
        Io sono vegana da una decina di anni e sono donatore di sangue. Dono il sangue regolarmente due volte all’anno e le mie analisi sono sempre risultate molto buone.

      • Conosco anche molti onnivori anemici….
        Il problema dell’anemia è più complesso, il problema è il nostro corpo che non riesce ad assorbire il ferro dagli alimenti. Le cause possono essere molte: problemi di salute cronica, assunzione di farmaci, cortisone, chemioterapici, ecc. non è solo l’alimentazione. L’ideale sarebbe andare alla radice del problema, non dare più ferro all’organismo ma…perchè non assimilo il ferro?

  4. anch’io posso guardarli negli occhi, e so cosa perdono quelli che non possono farlo,
    comunicare con loro è facile, bello, struggente,
    chissà perché ci complichiamo la vita, ci sarebbe l’eden, e facciamo l’inferno.
    Non sono piccoli dettagli: non uccidere non è un dettaglio, non essere ignoranti nemmeno,
    tutto il resto viene di seguito, Auschwitz inizia nelle gabbie, in ogni porta di ogni gabbia.

    • Per Elena: adoro gli animali e li considero in qualche modo fratelli, ma il nome di Auschwitz lo userei in altro contesto.

      • Questo è perché sei specista e consideri l’uomo superiore a qualsiasi altro animale. Che chiusura mentale…

      • per me le parole hanno un peso e un senso

      • L’accostamento tra campi di sterminio e allevamenti intensivi lo hanno fatto diversi esponenti del mondo ebraico, alcuni dei quali scampati all’olocausto. Gente che ha un po’ più titolo di te per parlare, direi. Prova a documentarti, un libro molto interessante che potrebbe aprirti un po’ il pensiero sulla tematica è: “La violenza nazista”, di Enzo Traverso. Prova a leggerlo, almeno avrai un briciolo di argomentazione da fornire la prossima volta che parlerai dell’argomento. Saluti.

  5. verso un mondo sempre piu’ veg… 🙂

  6. Io leggo sempre il tuo Blog è ti ho inserito tra i miei amici,è vero che la carne non serve ,ma è ancor più vero che fa male questa carne che vendono .Io non sono vegana ne vegetariana ma non la mangio quasi mai .Ho notato però come i bambini piccini che mangiano omogeneizzati siano come “gonfi” .Sono daccordo che non è indispensabile.ma è la qualità di ciò che mangiamo che latita ormai da anni.
    Ciao

  7. Io sono stata vegana per qualche mese, ma consultandomi con il mio medico di fiducia (nel vero senso della parola, e ci ho avuto a che fare per anni per le più disparate situazioni della mia salute) per via di un indebolimento, me l’ha sconsigliato, perché mi sono accorta che il mio fisico non regge… Dispiaciuta e affranta, son tornata a mangiar carne.
    Pero’ nonostante questo sono SEMPRE e COMUNQUE stra-convinta che sia la via migliore per il rispetto della vita di tutti gli esseri viventi.
    Purtroppo non tutti gli organismi sono in grado di reggere lo stravolgimento alimentare dato dal veganesimo, infatti molte volte mi chiedo come sarebbe stato esserlo sin da piccoli… 😦
    E comunque è davvero un OLOCAUSTO SILENZIOSO quello degli animali. E solo perché sono una “specie diversa”, l’uomo si sente in diritto di farne ciò che vuole; però si scandalizza per l’Olocausto di Hitler, quando si sta comportando allo stesso modo verso altre creature viventi.
    Vi invito a guardare i video su laverabestia.org se davvero dite che non è il caso di nominare l’Olocausto.

    • Ciao sono stata vegana all’80% per più di un anno e mezzo e da un mese circa lo sono al 100%….è vero, a volte mangiare carne o un po’ di pesce mi manca ed è vero pure che all’inizio ti stravolge la vita, le abitudini alimentari e sociali… ma ne vale la pena!!! ho una mente più lucida e mi sento più leggera. I medici ti diranno sempre che non è possibile diventare vegani, in realtà non sono molto informati in fatto di alimentazione, ma solo di farmaci 😦 si tratta di superare qualche sacrificio, ma la ricompensa è grande.

  8. Non possono obbligare le persone a non mangiare carne, siamo nati onnivori. Chi vuole essere solo vegetariano o vegano addirittura, che lo sia per fatti propri.
    La carne non serve anzi fa male se mangiata in eccesso, e si sa, tutti gli eccessi fanno male, anche mangiare solo verdure.

  9. Comunque, come ha detto qualcuno, non generalizziamo. Gli organismi non sono tutti uguali e reagiscono in modi diversi. Però si potrebbe fare una cosa. Allevare animali alla “Heidi” maniera (ovvero liberi e felici) e mangiarli solo quando moriranno di morte naturale. E che nessuno mi venga a dire “che poi la carne non è più fresca”.
    Le soluzioni ci sono, è che ormai i soldi la fanno da padrone e gli allevamenti pensano solo al guadagno e non al benessere ed il rispetto della vita animale.

    • Scusa ma che senso avrebbe mangiarli dopo che sono morti di vecchiaia o di malattia? Ma soprattutto: per quale motivo te li vuoi mangiare a tutti i costi quando l’articolo dice che la carne nella dieta dell’uomo non è necessaria, anzi dannosa? o_O

  10. D’accordo con il China Study. In merito al male che fa la carne… pensate a quanto male fa un hamburger di McDonald, Burger King e simili!!!!
    Vi propongo un articolo con alcuni terrificanti dettagli e lo dedico a tutti coloro (poveretti) a cui ancora piace andare da McDonald o portarci, addirittura, i propri figli a fare la festa di compleanno. Irresponsabili!

    Leggete qua: http://wp.me/p19KhY-Fo

    Ciao, bel blog, complimenti!
    Matteo