Archivi del giorno: 30 dicembre 2011

Comuni senza botti: AIDAA da’ le informazioni via telefono

COMUNI SENZA BOTTI. AIDAA DA’ LE INFORMAZIONI VIA TELEFONO

Diversamente da quanto annunciato purtroppo non siamo in grado di proporre l’elenco completo  dei comuni che hanno deciso di emettere le ordinanze contro i botti di capodanno in quanto la molteplicità dei comuni ha emesso ordinanze di natura limitativa (di tipo di botti e di orari e zone in cui sono vietati di botti nella notte di San Silvestro) mentre altri hanno emesso ordinanze di divieto totale o parziale in sole alcune zone del comune. Questo rende impossibile il controllo e la pubblicazione delle singole ordinanze (sono oltre 800)

Botti vietati da nord a sud

Confermiamo che i botti sono assolutamente vietati a Venezia, Torino, Palermo, Milano (per motivi di smog) ed in molti altri comuni sia dell’hinterland milanese che della provincia di Bergamo (Albano Sant’Alessandro, Bagnatica, Brusaporto, Cenate Sotto, Cenate Sopra, Gorlago, San Paolo d’Argon e Torre de’ Roveri).

Anche Lecco città ha emesso all’ultimo momento un’ordinanza anti botti, empre in Lombardia botti vietati a Rovato e Coccaglio in provincia di Brescia dove i botti sono vietati anche nel capoluogo.

Botti vietati anche a Siena, Bari (dove il sindaco ha pubblicato in facebook uno schema di ordinanza che è stato ripreso da molti altri sindaci), Olbia, Sassari, Asti, Pesaro, Ancona, nel centro città di Modena, Fano.

A Napoli nessun divieto, ma il questore ha dichiarato che non saranno tollerati i colpi di pistola sparati in aria.

A Firenze il sindaco Renzi ha lanciato l’allarme botti ma come il sindaco di Roma non ha ritenuto di firmare alcuna ordinanza di divieto.

Anche il comune di Acqui Terme ha vietato i Botti tranne che per le due ore a cavallo di mezzanotte (mah!!).

Per tutte le informazioni relative agli altri comuni anti botti (Molte ordinanze gia annunciate sono attese per la giornata di oggi) possono essere richieste sia oggi che domani chiamando il numero 3478883546 e il numero 3926552051 del servizioanti botti di AIDAA attivo dalle ore 10 alle 13 e delle 15 alle 20 dove sarà possibile chiedere informazioni relative ai singoli comuni.

Ma il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di chiamare direttamente i comuni interessati ed in particolare i comandi della polizia locale che saranno in grado di darvi le informazioni richieste. ORA QUELLO CHE CONTA E’ CHE LE ORDINANZE VENGANO VERAMENTE FATTE RISPETTARE.

Aggiornamento del 31 dicembre 2011

VIETATI I BOTTI AD ERCOLANO IN PROVINCIA DI NAPOLI
(dal comunicato ansa)
A Ercolano (Napoli) una ordinanza del sindaco, Vincenzo Strazzullo, vieta l’esplosione di botti in tutte le vie, piazze e aree pubbliche in cui transitino o siano presenti persone. Il provvedimento, inoltre, vieta l’esplosione di botti nei luoghi aperti o chiusi, privati e pubblici, dove si svolgono manifestazioni pubbliche, all’interno o in prossimità di aree di ospedali, luoghi di cura, comunità varie, uffici pubblici, aree di ricovero di animali, asili, scuole.

Sono davvero tanti i comuni che hanno emesso ordinanze contro i botti di capodanno moltissime si sono aggiunte in queste ultime ore a questi vanno aggiunti centinaia di comuni che il divieto di sparare petardi ed altri botti nelle vicinanze di case, cascinali, boschi o posti all’aperto dove è possibile far scaturire un incendio è gia inserito nei regolamenti municipali di polizia locale.

Complessivamente, anche se farne un elenco esatto risulta quasi impossibile sono circa 2.000 i comuni italiani in cui questa sera dovrebbe essere proibito sparare. Un record assoluto inimmaginabile fino a qualche giorno fa.
Roma (31 dicembre 2011)

SERVIZIO ANTI BOTTI AIDAA

Lorenzo Croce
Presidente Nazionale Aidaa
Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente

http://aidaa-animaliambiente.blogspot.com/

 

Annunci