In strada contro le pellicce

ANCORA IN STRADA CONTRO LE PELLICCE – Sabato 28 Gennaio 2012 ore 16.00. Concentramento in Piazza Tre Martiri,RIMINI

Il 18 dicembre scorso nel centro di Bologna essereAnimali ha dato vita ad una protesta contro l’industria della pelliccia.
Attivisti a coppie hanno manifestato in silenzio per qualche ora di fronte alle vetrine dei negozi che vendono pellicce e inserti situati nelle vie del centro.

Questa disposizione possibile “grazie” alla frequenza delle vetrine con esposti cadaveri di animali, ha permesso ai passanti di trovarsi ripetutamente, nel giro di pochi passi, di fronte ad immagini di animali in gabbia e di leggere una frase tanto sintetica
quanto chiara come “Basta pellicce”.

Nonostante ciò, alcune persone non hanno collegato immediatamente il termine pellicce con gli inserti in vero pelo che vedevano esposti nelle vetrine; bordature meno appariscenti e riconoscibili rispetto al tradizionale capo intero, che sono in ogni caso pezzi del corpo di animali che hanno sofferto unicamente per soddisfare i nostri bisogni indotti.

Venduti a prezzi economici, gli inserti di pelliccia, sono da qualche anno il volto “alla
portata di tutti” di questa industria di morte.

Guarda il video girato durante la protesta a Bologna.
http://vimeo.com/34070339

Questo è il tipo d’iniziativa che riproporremo sabato 28 gennaio a Rimini. Scenderemo ancora in strada contro le pellicce manifestando in silenzio davanti alle vetrine che le espongono per richiamare l’attenzione su una tragedia sin troppo ignorata…la prigionia, lo sfruttamento e l’uccisione di milioni di animali.

Scendi con noi in strada per diffondere le immagini provenienti dagli allevamenti, informa quante più persone puoi sulla provenienza dei capi in vero pelo che indossano, che vedono nelle vetrine, oppure protesta davanti ai negozi che sono complici di questo commercio in silenzio, per dimostrare che pur senza gridare è possibile comunicare l’atrocità della non-vita cui l’essere umano condanna gli animali.

Se provi empatia per esseri viventi così diversi da noi, se guardandoli negli occhi avverti la sofferenza della realtà cui sono costretti, se riconosci come il trattamento loro riservato dall’essere umano sia inaccettabile, prendi parte alla protesta e interrompi qui la lettura di questo appello.

Se al contrario hai difficoltà a trasferire le sensazioni degli animali non-umani sulla tua pelle, se la motivazione puramente etica circa il loro utilizzo come indumenti (cibo, intrattenimento, ricerca…) non è “sufficiente” per far scaturire in te un rifiuto immediato verso lo sfruttamento animale, continua a leggere qui.
http://www.essereanimali.org/animali-come-indumenti/

Tu puoi essere la loro non-voce prendendo parte alla protesta!

Sei dei nostri? Contattaci

Mail info@essereanimali.org

Telefono 342 1894500

Facebook http://www.facebook.com/essereAnimali#!/events/341873825825941/


essereAnimali – diverse specie un solo pianeta

web: http://www.essereanimali.org/
facebook: www.facebook.com/essereAnimali

mail: info@essereanimali.org
tel: 342 18 94 500

Annunci

I commenti sono chiusi.