Fermiamo il massacro silenzioso dei pesci milanesi

A Milano e provincia si sta consumando un massacro silenzioso, a pochi metri dalle abitazioni della città.

Le vittime sono pesci e altri animali acquatici. La loro morte è lenta e silenziosa, nessuno li sente urlare e nessuno sente la loro diperazione. Stanno muorendo a migliaia e migliaia, per asfissia o intrappolati nel ghiaccio.

Il motivo di questa strage è la dissennata gestione delle acque dei canali da parte del Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi.

Il Consorzio ha disposto la messa in asciutta del Naviglio Grande, del Naviglio Pavese, del canale Villoresi e del Naviglio di Bereguardo, condannando ad una morte atroce per asfissia e congelamento migliaia di individui che non hanno alcuna difesa se non la ricerca della più piccola zona d’acqua ancora non congelata dal freddo polare di questi giorni, fino a rimanere incastrati vivi nel ghiaccio, con un’agonia che non abbiamo idea quanto possa durare.

La gestione delle asciutte è ingiustificabile, si tratta solo dell’ennesimo atto di arroganza umana, che non ha alcuna considerazione della vita altrui.
Siamo sicuri che per la pulizia dei canali e il rifacimento delle sponde si potrebbero trovare metodi che rispettano la vita degli altri animali.

Per porre in salvo gli animali attivisti di Lac (Lega Abolizione caccia) e di Nemesi Animale hanno spaccato il ghiaccio in diversi punti, preso i pesci nei secchi e li hanno portati in pozze d’acqua non toccate dalle asciutte. Ma questo purtroppo non basta.
Chiediamo al Consorzio di cambiare la loro politica e di far tornare le acque ad un livello normale immediatamente!

E per far questo abbiamo bisogno che quante più e-mail e telefonate di protesta raggiungano i loro uffici.
La voce dei pesci non la può sentire nessuno. La tua sì!

Nemesi Animale – Per la liberazione di ogni essere vivente

——-
Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi – Direzione centrale
Via Lodovico Ariosto, 30
20145 Milano,
Tel: 02 4856 1301     
Fax: 02 4801 3031

MAIL: o.tizzoni@provincia.milano.it, f.pierri@provincia.milano.it,
a.altomonte@provincia.milano.it, r.venturelli@provincia.milano.it,
info@etvilloresi.it, Maurizio.Galli@etvilloresi.it,
Mario.Fossati@etvilloresi.it, pr@etvilloresi.it,
Giovanni.Maurizio.Motti@etvilloresi.it, Maria.Teresa.Pirota@etvilloresi.it,
Gianni.Sgarbi@etvilloresi.it, Francesco.Occhiuto@etvilloresi.it,
Marcello.Paba@etvilloresi.it, Cesareo.Lorenzo@etvilloresi.it,
Roberto.Coppola@etvilloresi.it, Donatella.Pastorello@etvilloresi.it,
Giovanni.Cucchetti@etvilloresi.it, Carlo.Roman@etvilloresi.it

LETTERA TIPO:

Spett.li Consorzio Bonifica Est Ticino e Provincia di Milano,

Come forse già saprete a causa delle asciutte nel Naviglio Grande e nel Naviglio di Bereguardo la poca acqua rimasta è completamente ghiacciata, con la conseguente morte di quasi tutti i pesci e animali acquatici, alcuni anche tristemente imprigionati nel ghiaccio. Il Canale Villoresi invece è da tempo in asciutta totale.

Con la presente chiedo di ripristinare il prima possibile un livello dell’acqua normale.

Chiedo inoltre che per nessun motivo le asciutte diventino totali, come accaduto attualmente al Canale Villoresi, e che nel caso di necessità per lavori di rifacimento si prenda in considerazione anticipatamente una collaborazione con volontari animalisti e ambientalisti per salvare gli animali altrimenti destinati a morire di asfissia a causa della vostra dissennata gestione delle acque nei canali dell’Est Ticino.

Saluti
(nome)
———–

NEMESI ANIMALE – Per la liberazione di ogni essere vivente
www.nemesianimale.net
info@nemesianimale.net
Tel: 342-0509174

Annunci

4 risposte a “Fermiamo il massacro silenzioso dei pesci milanesi

  1. LORENZO CROCE

    Conosco molto bene la situazione, quando ero consigliere di amministrazione del villoresi abbiamo avviato degli studi per evitare questo problema, individuandone anche la soluzione. studi che sono fermi in provincia e che i nuovi amministratori si sono ben guardati dal mettere in pratica.

  2. Ciao Lorenzo, pensi che adesso si possa far qualcosa per salvare questi pesci?

  3. Grazie ragazzi e grazie Daria, ho inviato le mie mail.

  4. LORENZO CROCE

    Incontro giovedi il garante degli animali di milano e mi sono messo a disposizione dell’ufficio diritti animali della provincia di milano. che al momento però non si è ancora fatto vivo. Basterebbero 20.000 euro l’anno per salvare i pesci.