Archivi del mese: Mag 2012

Matteo Ruscigno, medico e atleta vegan

Alcune osservazioni del dott. Ruscigno in merito all’assorbimento del ferro.

Medico americano, vegano da quindici anni, è presidente del Gruppo Nutrizione Vegetariana dell’associazione amricana di nutrizionisti “American Dietetic Association”.Ha completato prove di triathlon, Ironman, 24 ore in mountain bike ed ultramaratone. Ha pubblicato “Day in the Life of Vegan Athlets.”

Ruscigno afferma che il ferro non è un problema in una dieta vegetariana e soprattutto vegana. Alcune ricerche dimostrano inoltre che i vegan hanno livelli più elevati di ferro rispetto ai vegetariani. Infatti, passando da una dieta vegetariana a una vegana, si sostituiscono i derivati del latte (che non contengono ferro) con alimenti vegetali che contengono ferro, e così aumenta il ferro nella dieta.

Ruscigno sostiene che se si mangia in modo variegato, una sana dieta che includa cereali, legumi, noci e semi, frutta e verdura, non è necessaria un’assunzione di ferro particolare ed extradieta.

In generale, mentre i vegetariani e vegani hanno più bassi depositi di ferro rispetto agli onnivori, non hanno più alti tenori di anemia. In realtà, i bassi depositi di ferro sono vantaggiosi: la funzione dell’insulina è migliore e si ha una minore incidenza di malattie cardiache, oltre ad abbassarsi il rischio di contrarre alcune forme di cancro. La chiave del problema non è la quantità di ferro che si assume, ma piuttosto come viene assorbito.

Ruscigno indica cinque modi per assorbire meglio il ferro in caso di necessità:

1) Meno si mangia, meglio il ferro viene assorbito.

2) Mangiare cibi contenenti ferro non-eme (cioè il ferro contenuto nei vegetali), uniti ad alimenti che contengono vit. C, può aumentare fino a cinque volte l’assorbimento.

3) Evitare caffè e tè quando s’introduce un’alta quantità di ferro nei pasti.

4) L’uso di padelle in ghisa, nella preparazione dei cibi cotti, aumenta l’assorbimento di ferro.

5) Evitare gli spinaci come fonte di ferro, poiché contengono ossalati che inibiscono l’assorbimento del ferro, se consumati in blocco.

Per i casi particolari in cui si utilizzi una integrazione di ferro, Ruscigno consiglia di spezzare il consumo, una dose al mattino ed una alla sera, ai pasti o con succo di frutta.

Articolo di Stefano Severoni
——–
http://www.scienzavegetariana.it

Annunci

Animali terremotati

Animali terremotati.  Notizia di ieri

Ciao a tutti, non ho potuto aggiornarvi prima perché purtroppo come saprete le linee erano sovraccariche e non riuscivo a contattare nessuno. Finalmente da poco sono riuscita a parlare col Dr Gelati, (responsabile distretto Mirandola) e col Dr Zecchini(resp. Area Centro Nord))che mi hanno detto che la situazione è sicuramente critica. Per quanto riguarda i canili non ci sono stati gravi danni, ovv…iamente i cani iniziano ad essere davvero troppi(si sono aggiunti anche quelli dei privati da gestire!) e si fatica a tenerli tutti nella struttura: per questo motivo stanno allestendo un accampamento davanti al canile e NECESSITANO PER QUESTO DI CUCCE PER ESTERNO.

Al momento è salito a 25 il numero di cucce che servono! Abbiamo trovato fortunatamente il Canile di Erba che ci regala delle cucce da esterno, ma abbiamo saputo che sono in cemento e dobbiamo andarle a prendere noi, quindi ci serve qualcuno che ci presti un furgone e delle braccia forti per aiutarci.

La nostra idea è di partire presto venerdì mattina, andare a Erba a prendere le cucce e poi dirigerci subito verso Mirandola per portare gli aiuti. Vi ricordo che servono anche urgentemente: _Catene lunghe con moschettoni _Antiparassitari contro le zecche in fialette (Frontline Combo/Advantix etc.)

Molta gente ci chiama anche per dirci della paura che ci siano animali rimasti intrappolati nelle case: questo è un problema grosso ma di cui si può occupare solo la protezione civile assieme ai vigili del fuoco. Noi non possiamo fare nulla!

Quella che rimane ancora con un grosso punto interrogativo purtroppo è la situazione negli allevamenti. I veterinari dell’Asl stanno facendo il giro di tutti quelli della zona, molti non rispondono al telefono perché la gente si è allontanata dai capannoni, ma non si sa nulla degli animali. Molte strade sono interrotte o molto trafficate o inagibili, purtroppo non possiamo far altro che aspettare il resoconto dei veterinari.

E’ davvero un brutto momento. Dobbiamo fare però un passo alla volta per capire ciò di cui hanno bisogno e per ora se volete darci una mano questo è ciò che si può fare. Vi ricordo ancora di fare attenzione a ciò che postate su fb, accertatevi che sia aggiornato e che corrisponda alla verità, non creiamo più panico del dovuto!

Grazie a tutti
Marilena Po   28-maggio-2012

Aggiornamento

Buongiorno a tutti, ho sentito telefonicamente questa mattina il Dr Gelati, responsabile del distretto di Mirandola. Per come è ora la situazione (ci sono state varie scosse anche ieri) l’aggiornamento dovrà necessariamente essere costante, in quanto i bisogni possono davvero cambiare da un giorno all’altro ed inoltre il posto per le provviste è molto limitato. Abbiamo quindi pensato di valutare volta per volta cosa effettivamente serve al momento. Per ora servono: _una decina di cucce per ESTERNO _ 5/6 catene che si possono comprare in ferramenta con i moschettoni, non troppo pesanti ma nemmeno troppo sottili (purtroppo non ci sono abbastanza box e alcuni cani vanno tenuti separati) _una 30ina di confezioni di antiparassitari contro le zecche (Advantix, Frontline Combo, etc..) Se non trovate questi vanno bene anche i collari ma sono preferibili le fialette così siamo certi che non se li morsichino a vicenda!

Ci piacerebbe riuscire a portare il materiale in loco entro venerdì mattina, quindi se ci mettiamo tutti d’impegno so che possiamo farcela! Per ora il punto di raccolta è la nostra sede di via Canaletto 100, ci siamo dal lunedì al venerdì  dalle 9 alle 13, se qualcuno ha problemi di orario mi chiami in sede o al 320/4795021. Qui di seguito tutti i numeri di riferimento. Chiedo gentilmente anche ai negozi di articoli per animali di venirci incontro nell’acquisto dei materiali necessari, o se è loro possibile aiutarci nella raccolta.

Nel caso in cui siate impossibilitati a passare e vogliate però contribuire agli aiuti, potete fare una donazione sul nostro conto corrente Lav,(IT14W0538712998000000680238)specificando la causale del versamento ( “Animali terremotati”), così potremo comprare tutto il materiale necessario.   Vi chiedo un’ultima cortesia: Facebook e la rete in generale ci aiutano tanto per diffondere e quindi abbreviare i tempi di divulgazione, tutti noi animalisti ci siamo resi conto di quanto ci possa aiutare per adozioni, appelli etc, ma sappiamo bene che è un’arma a doppio taglio e basta soltanto divulgare notizie vecchie o inesatte per spargere il panico.

Noi come LAV vi aggiorneremo costantemente su tutto ciò che succede, quindi vi chiedo piuttosto che diffondere notizie di cui non siete certi, scrivete a noi o chiamateci.
Conto su tutti voi.

Grazie.
Marilena Po

Sede Territoriale LAV Modena Via Canaletto 100 41122 Modena Tel /Fax 059.250855 Cell. +39 320.4795021 – 320.4795022
E-mail : lavmo@comune.modena.it
Sito web : www.lavmodena.org

LAV Sede Nazionale
Viale Regina Margherita 177 – 00198 Roma
Tel. 06.44.61.325 Fax  06.44.61.326

Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche

“Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche”

(Ed. Sonda, pag. 198, maggio 2012)
Un’analisi concreta e molto dettagliata su tutto ciò che ruota attorno all’industria della carne in Usa e, in generale nel mondo. Numeri (soprattutto in termini di denaro), statistiche, interviste di autorevoli giornalisti-investigatori, nomi, fatti, date, insomma tutto nero su bianco.

“Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche“.
La risposta ad una domanda affatto scontata fornita da Melanie Joy, psicologa e sociologa, docente all’università del Massachusetts, Boston, nonchè principale ricercatrice sul “carnismo”, l’ideologia del nutrimento attraverso carne animale. All’annosa domanda, la Joy risponde attraverso il suo ultimo libro scritto in maniera lucida, pratica, semplice, scorrevole e priva di retorica o accuse al mondo non vegetariano.

L’autrice conduce il lettore per mano alla scoperta di un mondo sotterraneo di cui si ignora l’esistenza perché il consumatore finale dell’industria della carne, ovvero noi esseri umani, non vuole sapere, non vuole vedere, non vuole ascoltare, soprattutto le urla di terrore nei mattatoi.

Non si tratta solo di una denuncia di quanto accade da sempre nelle nostre città, ma di un reportage specchio dei nostri tempi, affamati di animali.

Il libro si apre creando immediata empatia con il lettore a cui, per “gioco” si fa immaginare di mangiare carne di cane per verificare le reazioni e lo stato d’animo del “mangiatore” per poi proseguire, attraverso esempi semplici ma non banali, nella lettura di numerose testimonianze di operatori dei macelli e di quanto anche gli uomini si trovino coinvolti, loro malgrado, in un vortice di violenza e aggressività.

La carne stessa soffre dell’incredibile paura degli animali mandati al macello e della disumanità che i lavoratori del settore esprimono quale reazione al loro stesso impiego. La violenza, secondo l’autrice, è contagiosa e l’uomo si “imbrutalisce” vivendola tutti i giorni, sotto stress costante. Quali sono le giustificazioni che adottiamo al fine di mangiare carne? In che modo affrontiamo i nostri dubbi? Come arriva la carne, e da dove, sulle nostre tavole? Cosa, realmente mangiamo?

Antibiotici, altri farmaci, ormoni somministrati agli animali, allevamenti intensivi (dove, ad esempio le galline ovaiole vengono stipate in spazi grandi quanto un foglio A4), crudeltà, metodologie di uccisione, etc. sono solo alcuni degli aspetti trattati nel libro che, nonostante l’argomento forte, viene discusso con sensibilità e rispetto per il lettore.

In una società come la nostra dove, poco alla volta, la cultura del vegetarismo e del vegan prende sempre più piede, questo libro è la conferma della necessità di un cambio di rotta, di un’alimentazione sana che rispetti l’esistenza in ogni sua forma, che sia umana o animale (terrestre e marino).

“Una vola ho preso il mio coltello, sufficientemente affilato, e ho affettato la punta del naso di un maiale (vivo), proprio come un pezzo di mortadella. Il maiale è impazzito per un paio di secondi. Poi si è semplicemente seduto con aria stupita. Allora ho preso una manciata di acqua e sale e glielo schiacciata sul naso. A quel punto il maiale ha dato proprio di matto, premeva il naso dappertutto. Avevo ancora una manciata di sale in mano, indossavo un guanto di gomma, e glielo ficcato su per il culo. Quel povero maiale non sapeva se cagare o accecarsi”.

Tratto da un’intervista ad un lavoratore di un mattatoio americano dove gli operatori devono uccidere un maiale ogni 4 secondi. Spesso, a causa della velocità di stordimento e uccisione dell’animale, nonché della scarsa esperienza professionale degli addetti, alcuni maiali sopravvivono allo sgozzamento e restano coscienti per alcuni minuti o anche ore fino a raggiungere le vasche di acqua bollente in cui vengono calati per l’eliminazione del pelo.

Significativo, provocatorio e istruttivo, questo libro può cambiare la visione e la percezione della realtà.

Monica Genovese
—–
Fonte:
http://www.quotidianopiemontese.it/quattrozampeedintorni/2012/05/28/perche-amiamo-i-cani-mangiamo-i-maiali-e-indossiamo-le-mucche-tutte-le-risposte-sullindustria-della-carne/#.T8OB2bCdD3Q

Cuori sulla terra

Torna Cuori sulla terra che vuole invitare il pubblico a riflettere, attraverso il linguaggio dell’arte e i numerosi incontri con esperti del settore, sulle relazioni emotive, culturali e sociali che esistono tra uomo, animale e ambiente.

Questa seconda edizione intende focalizzare l’attenzione sull’utilizzo della sperimentazione animale per lo studio e la creazione dei prodotti cosmetici.

Creme, rossetti, profumi rimandano alla bellezza ma nulla si dice sulla sofferenza straziante che si nasconde dietro a prodotti che quotidianamente vengono usati da milioni di persone che di questo sono spesso inconsapevoli.

L’11 marzo del 2013 dovrebbe entrare in vigore il divieto assoluto di commercializzare prodotti cosmetici con ingredienti testati su animali, ma già la Commissione europea ha introdotto, attraverso l’art.18 del Regolamento 1223/2009, una proposta di deroga che verrebbe a vanificare i passi avanti finora effettuati.

In relazione a ciò hanno lavorato gli studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED) di Milano, chiamati a misurarsi con un argomento di cui troppo di rado si legge o si sente parlare, ma che li ha coinvolti fino a ottenere gli efficaci manifesti esposti in mostra.

Saranno inoltre presentate le opere di tre artisti: Luca Bidoli, Tiziana Pers e Michela Pittarello ognuno dei quali, attraverso il proprio linguaggio artistico, propone una personale emozione e visione del più vasto tema riguardante il rapporto tra animale e uomo. Un argomento complesso, punto di partenza per affrontare la più ampia questione della dignità e del rispetto che ogni comunità civile deve a ogni essere vivente, mettendo in luce le spesso gratuite crudeltà che in questa società antropocentrica gli animali, e come loro i soggetti più deboli, sono ancora costretti a subire.

Opere di
IED, VISUAL COMMUNICATION, Milano
Luca Bidoli
Tiziana Pers
Michela Pittarello

Mercoledì 6 Giugno
ore 19.00 INAUGURAZIONE Buffet offerto da Papilla e di Romeo
ore 21.00 Incontro con Ezio Vincenti, Direttore della UOC di Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica e Direttore del Dipartimento Chirurgico dell’Ospedale di Dolo (VE) e Roberto Callegaro, LAV – Sezione di Padova La vivisezione in Occidente: un excursus storico tra il sapere medico

Venerdì 8 Giugno
ore 21.00 Incontro con Massimo Vitturi, Responsabile nazionale del settore caccia e fauna selvatica della LAV LA CACCIA: PERCHè CI OSTINIAMO A VIVERE NELLE CAVERNE?
ore 21.45 Incontro con Andrea Zanoni, Eurodeputato Test cosmetici sugli animali, no alle deroghe

Sabato 16 Giugno
ore 21.00 Incontro con Massimo Filippi, Professore Associato di Neurologia presso l’Università “Vita-Salute”, San Raffaele – Milano Architetture del dominio e spazi della liberazione: il potere, i corpi, la morte e gli animali

Domenica 17 Giugno
ore 21.00 Incontro con Maria Concetta Digiacomo, Medico vivisezione e cosmesi: L’ALT RA FACCIA DELLA BELLEZZA

Martedì 19 Giugno
ore 21.00 Incontro con Melania Brolis, Presidentessa uepa onlus Veganismo, scelta DEL CUORE E DELLA RAGIONE

Mercoledì 20 Giugno
ore 21.00 Presentazione a cura di Barbara Codogno, Giornalista Incontro con Giulietta Revel, Attrice e Regista, e Irene De Vitti, Presidentessa Animals Asia Foundation Proiezione docu-film orsi della luna

Venerdì 22 Giugno
ore 21.00 Incontro con Melania Brolis, Presidentessa uepa onlus Vegan facile: una guida pratica Workshop a cura di Francesca Dal Pozzolo seitan fatto in casa

Sabato 23 giugno
ore 21.00 Workshop con Lorenza Secoli, Avvocato Più informati per aiutarli: l’attivista animalista e i rapporti con autorità e Legge

Domenica 24 Giugno
ore 21.00 Conferenza interattiva con Riccardo Trespidi, Medico salute: vegan per tutti Stefano Momentè, Giornalista, Scrittore, Presidente di Vegan Italia ETICA IN CUCINA: ISTRUZIONI PER L’USO

Martedì 26 Giugno
ore 21.00 Incontro con Leonardo Pinelli, Pediatra L’alimentazione basata sugli alimenti vegetali nel bambino: aspetti salutistici, etici e ambientali

Mercoledì 27 Giugno
ore 21.00 Incontro con Gianni Tamino, Biologo La vivisezione nello studio delle sostanze tossiche e dei tumori

Sabato 30 Giugno
ore 21.00 Incontro con Gino Ditadi, Professore presso l’Istituto Italiano di Bioetica, Filosofo Le religioni e gli Animali: teodicea e condizione animale

Mercoledì 4 Luglio
ore 21.00 Incontro con Stefania Acquesta, Educatore e Istruttore cinofilo, Referente in Pet therapy e Tommaso Furlanello, Medico Veterinario – Direttore Sanitario Clinica Veterinaria IL VERO BENESSERE PSICOFISICO DEI NOSTRI CANI E GATTI. Medico Veterinario ed Educatore Cinofilo rispondono ai vostri dubbi

I pomeriggi di Cuori sulla terra

Sabato 9 Giugno
ore 16.30 LETTURE PER BAMBINI con Tania Giaconello, Laureata in Musicologia e Discipline delle Arti
ore 18.00 Incontro con Carlo Martini, Gruppo Veganzi Alle frontiere della nutrizione vegan

Domenica 10 Giugno
ore 16.30 Reading, gita e picnic nell’AREA VERDE DELL’EX MACELLO con Valeria Cassina, Laureata in Scienze Forestali e Tito Pavan, Attore

Sabato 16 Giugno
ore 16.30 LETTURE PER BAMBINI con Tania Giaconello, Laureata in Musicologia e Discipline delle Arti
ore 18.00 Presentazione Progetto Bioviolenza a cura di Oltre la specie ONLUS

Domenica 17 Giugno
ore 18.00 Workshop a cura del Gruppo Veganzi formaggio vegan

Sabato 23 giugno
ore 16.30 Uscita al supermercato “La spesa vegan con Francesca”

Domenica 24 Giugno
ore 16.30 LETTURE PER BAMBINI con Tania Giaconello, Laureata in Musicologia e Discipline delle Arti

E ALTRO ANCORA…

Venerdì 15 Giugno
ore 21.00 Cinema per ragazzi Proiezione del film BOLD NATIVE, Regia di Denis Hennelly

Volantino:
http://padovacultura.padovanet.it/homepage-6.0/Cuori%20sulla%20Terra2012-INVITO.pdf

Info
Orario mostra 16-20, chiuso lunedì. Ingresso libero Settore Attività Culturali – Servizio Mostre tel. 049 8204539-47-63 infocultura@comune.padova.it

http://padovacultura.padovanet.it/homepage-6.0/2012/06/cuori_sulla_terra_belli_senza.html

Facebook:
http://www.facebook.com/events/267276393370601

—–
http://cuorisullaterra.blogspot.it/

Fattoria Della Pace Ippoasi

Ricevo dal caro amico Gianfranco Longo, conosciuto anche come seitanterzo, o semplicemente come Gianfri, questo comunicato

Come molti sapranno, la Fattoria Della Pace Ippoasi, nel giugno 2012 dovrà lasciare il territorio che attualmente occupa in Marina di Pisa; non è attualmente disponibile un luogo adatto al trasferimento, e se la situazione non cambierà, non si osa immaginare dove potranno finire gli oltre 50 abitanti del rifugio.

La fattoria ospita da anni animali salvati da sfruttamento e uccisione  certa, grazie ai propri gestori, incaricatisi senza alcun tornaconto economico di conseguire quest’impresa continuativa. Mucche, cavalli, galline, maiali, pecore, ecc., sono fino ad oggi vissuti degnamente senza pericoli di vita, esenti da ogni forma di  abuso.

Seppur fra mille difficoltà, grazie al lavoro dei volontari, dei  fondatori Gloria e Christian, delle donazioni e adozioni a distanza, nonchè per merito degli eventi benefit di raccolta fondi organizzati da associazioni e sostenitori, è stato fino ad oggi possibile ottenere la riuscita di questo bellissimo progetto, come rari ce ne sono in  Italia. Purtroppo, presto il sogno rischierà di spezzarsi, ora sotto il  pesante fardello di quest’incognita, impensabile fino a meno di un  anno fa.

Personalmente non possiedo un posto dove ospitare 50 animali e, nemmeno luoghi idonei da consigliare, ma attraverso la mia professione posso procurare loro un po’ di fondi, e per questo chiedo l’aiuto di  voi tutti, offrendo in cambio servizi su salute e benessere. Probabilmente non si tratterà di una soluzione risolutiva, ma  certamente potremo dare una grossa mano.

In qualità di educatore alimentare ed istruttore sportivo, potrò  fornirvi consulenza on-line in tema di educazione alimentare per tutti gli stadi del ciclo vitale, educazione posturale e del movimento, indicazioni su trattamenti per alterazioni muscolo scheletriche  (iperlordosi, ipercifosi, spondilolistesi, ecc.), programmi per dimagrimento, aumento di massa muscolare, preparazione atletica, attraverso schede e documentazioni personalizzate, previa anamnesi  individuale.

Gli strumenti di contatto utilizzati saranno a scelta forum, e-mail, elefono, e Skype (preferibile). Non richiederò costi fissi, ma soltanto un’offerta dell’entità che sceglierete voi, secondo possibilità.

I contributi potranno inviarsi a:
Banca Popolare Etica  c/c intestato a Fattoria della Pace Ippoasi  IBAN: IT56B0501802800000000131885  Oppure con carta postepay intestata a Gloria Botteghi – n° 4023600458347632

Ringraziandovi anticipatamente in virtù di ogni eventuale gradito aiuto, per qualsiasi chiarimento resto a vostra completa disposizione.

Gianfranco Longo
Cell: 3356147857
E-mail: informazione.alimentare@gmail.com
Skype: gianfranco.longo (Roma)
Forum: http://www.informazionealimentare.it/

Fattoria Della Pace Ippoasi, associazione di volontariato
Via Scoglio della Meloria, 55, 56128 Marina di Pisa (PI)
Cod. fisc. 93069920507
Sito web: www.ippoasi.org
E-mail: info@ippoasi.org

Grazie a tutti.
Gianfranco

Cena+Concerto benefit per Valle Vegan

CENA + CONCERTO BENEFIT PER VALLEVEGAN: ‘EXTREME MUSIC FOR THE ANIMALS’ : (Inopexia, Tsubo, Jesus ain’t in poland, Putrefazione, Hayena rabid/Merciless precision, Gum, Clitorideath, Speed kills, Olocausto)

9 giugno alle ore 20.00 fino a 11 giugno alle ore 2.00. .

Due giorni di grind punk hc metal doom benefit per Valle Vegan (www.vallevegan.org/)

sabato 9 giugno

INOPEXIA grind mosca
TSUBO turbo grind latina
JESUS AIN’T IN POLAND grind hc modena
PUTREFAZIONE grind firenze/prato
HAYENA RABID grind empoli

domenica 10 giugno

MERCILESS PRECISION grind uk
GUM stoner doom firenze
CLITORIDEATH grind prato
SPEED KILLS heavy metal firenze
OLOCAUSTO gore grind prato

ingresso per un giorno:
CONCERTO + CENA VEGAN BENEFIT (powered by laverbestia.org)  10 euro
SOLO CONCERTO  3 euro

CENA – SABATO 9 GIUGNO (PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA):
Antipasto con bruschette miste
Pasta al ragù di soia
Seitan arrosto con patate
Acqua inclusa, vino 1 euro al bicchiere – A bottiglia 3.50 euro.

Chi lo desidera, puo’ preparare dei dolci Vegan da offrire a fine pasto ai partecipanti.Sarebbe stata una bella cosa organizzare tutta la cena in questo modo come facciamo spesso,ma avrebbe creato ovvi problemi logistici in relazione al ‘Benefit’.

Il prezzo della cena e’ stato tenuto basso per dare la possibilita’ a tutti di partecipare.
Chi poi ha piu’ possibilita’ potra’ effettuare una d onazione pro ValleVegan in loco.

Il ritrovo e’ previsto per le ore 20.00 ca.

PER PRENOTAZIONI :
casaledagelli@yahoo.it (Damiano )

PS. Si prega ovviamente di non disdire le prenotazioni una volta effettuate, al fine di non danneggiare anzichè aiutare gli organizzatori e ValleVegan.

Accorrete numerosi e fate girare l’evento, sara’ una splendida serata, un modo per stare insieme,divertirsi e al contempo aiutare chi lo merita e ne ha molto bisogno.

Grazie a tutti coloro che raccoglieranno l’invito e supporteranno l’evento da parte di laverabestia.org, CSA nEXT-Emerson e ValleVegan!

Evento Facebook: http://www.facebook.com/events/267276393370601#!/events/364306193634259/?notif_t=plan_user_invited

Golosità vegane

Due appuntamenti per imparare a preparare golosità vegane!

Mercoledì 6 giugno
Centro Sociale La Resistenza, via della Resistenza, 34 – Ferrara

ore 18,30: gelateria vegan.
Assaggeremo sorbetti, gelati, ghiaccioli e granite e impareremo come ottenerli usando dolcificanti naturali e giocando sui colori e sulla freschezza degli ingredienti.

ore 20,45 dolci al cucchiaio gustosissimi ma sani.
Assaggeremo diverse preparazioni e impareremo a ottenerle usando dolcificanti diversi dallo zucchero e grassi di qualità.

Nella nostra cucina non utilizziamo prodotti preconfezionati e spieghiamo come autoprodurre tutto, a partire dal chicco!

Il costo di ogni singolo incontro è di euro 10 e va a coprire gli ingredienti e a finanziare le attività del Centro.

Ai partecipanti si richiede di portare con sé piatto, bicchiere e posate lavabili per gli assaggi, in quanto il Centro è impegnato nella riduzione dei rifiuti e nella sensibilizzazione ai temi ecologisti. Saranno inviate dispense in pdf con le ricette dettagliate.

Info e prenotazioni:
annalisa.malerba@gmail.com 3407275918