Terremoto, il ‘Pettirosso’ offre ospitalità agli animali sfollati

Il centro per la tutela della fauna selvatica ‘Il Pettirosso’ di Modena ha già salvato oltre 200 volatili, dall’inizio del terremoto.

Un giovane gheppio per esempio è stato recuperato da un fienile diroccato e messo in salvo a Fienile di Ferro, frazione di Medolla. Ieri invece sono stati tratti in salvo da una casa distrutta sei piccoli barbagianni. Tra i duecento animali gheppi, allocchi e barbagianni. Tutti animali che hanno l’abitudine di fare i nidi proprio nelle case di campagna abbandonate, le più colpite dal sisma.

”All’inizio soccorrevamo per lo più rondini e rondoni – spiega Piero Milani, responsabile del centro – sono più fragili e anche solo se non mangiano per un giorno vanno in sofferenza. Adesso invece dobbiamo aiutare anche animali più resistenti, come i gheppi. Anche loro col protrarsi delle scosse, incominciano ad avere dei problemi”.

Il Centro fauna il Pettirosso offre inoltre ospitalità agli animali domestici delle persone che sono state costrette ad abbandonare la loro casa a causa del sisma e sono già tantissimi gli animali di ogni specie arrivati al Centro dopo che i loro padroni li hanno affidati ai volontari.

Come spiega Piero Milani, responsabile del Pettirosso, «anche questo è un modo per aiutare chi è sfollato nelle tendopoli o comunque si trova fuori casa. È difficile accudire agli animali in queste situazioni e ospitandoli, ovviamente senza alcuna spesa a carico dei proprietari, vogliamo togliere loro qualche preoccupazione». Accudire i nuovi ospiti comporta però un impegno economico notevole e quindi il Centro chiede un piccolo contributo a tutti coloro che amano gli animali. Chi volesse dare una mano, può contattare il Centro ai numeri 339 8183676-339 3535192 o scrivere alla mail info@centrofaunaselvatica.it.

Le strutture che ospitano sfollati con cane
Dopo il sisma, il canile di Mirandola sta ‘scoppiando’ per i tantissimi cani abbandonati o in stallo, tanto da dover attrezzare una “tendopoli” per cani. E solo alcune delle tendopoli della Protezione Civile, ospitano anche i cani. Ecco di seguito una lista di strutture che accettano i cani al seguito dei proprietari.

1) L’ HOTEL SPORTING di CAMPAGNOLA E. (Reggio Emilia) mette a disposizione gratuitamente camere per chi ha case dichiarate inagibili. TEL.0522750484 – 3923556690 Ospitano cani di norma, disponibili anche in questa occasione.

2) Il Centro Cinofilo” La Perla Nera” mette a disposizione 6000 mq di terreno pianeggiante con acqua e luce per ospitare gratuitamente persone con tende, camper o roulettes danneggiate dal sisma. Tel. 3387533340 – Via Peloso n.37 Orsara Bormida – Alessandria

3) L’Hotel Astra di Ferrara può ospitare sfollati. Viale Cavour 55, 44121 Ferrara, tel. 0532 206088 Ospitano cani al seguito, ma solo di taglia piccola (max 15 Kg)

4) Camping Ancora, Lido degli Scacchi, (FE) 0533 381276 . appartamenti con cani al seguito (verificare se gratuitamente per gli sfollati) www.campingancora.it

5) Centro cinofilo Con il Cane Via Alberto da Giussano – Vigasio (VR) mette a dispozione di chi ne avesse bisogno campo di 3000 mq per camper, roulotte e tende Per info tel 340.9295228 Ilaria 347/7599132 Micaela

6) Riccardo Ruggeri Milano Marittima ha disponibili due posti letto in abitazione privata per giovani max 30enni, anche con cane al seguito Tel 340.7646987

7) Hotel President Cervia, via Irpinia 16, CAP 48015, Cervia (Ravenna), 0544-987470 ospitano cani di piccola e media taglia di norma e anche in questa occasione. Posti disponibili da domenica 3 giugno

Stallo per soli cani

1) Federica Sandri (Ferrara) può ospitare temporaneamente alcuni cani (contattarla in privato su Facebook.

2) Zagni Ernesto offre ospitalità gratuita presso canile municipale San Prospero (MO) per i cani degli sfollati 051/6469130.

3) Villa Drusilla Asilo Toelettatura Educazione (Modena citta e Soliera) possono ospitare gratuitamente cani degli sfollati (purchè cani di taglia contenuta e sterilizzati/castrati, e ben socializzati con gli altri cani) anche per lunghi periodi . Contattare telefonicamente 0597103441 oppure 3931542904.

Le rondini salvate:
http://multimedia.quotidiano.net/?tipo=photo&media=36126

Fonte:
http://www.ilrestodelcarlino.it/modena/cronaca/2012/05/30/721213-animali-difficolta-il-pettirosso-terremoto.shtml

Annunci

I commenti sono chiusi.