Dopo otto anni di moratoria, al bando foie gras in California

Dal primo luglio il foie gras sarà ufficialmente al bando in California.

La legge, che risale al 2004, fonda il divieto sulla constatazione che l’alimentazione forzata delle oche è una pratica crudele e inumana e indica un periodo di otto anni per l’entrata in vigore del bando.

Nel frattempo si è continuato a produrre foie gras nel solco della più crudele tradizione: i poveri animali vengono ingozzati e sovralimentati con tubi infilati direttamente in gola per far aumentare anche di 10 volte il volume del loro fegato.

Una pratica che provoca diarrea, dispnea, difficoltà motorie, lesioni e infiammazioni del collo e che in numerosi paesi europei – tra cui l’Italia – è già stata vietata. Tra pochi giorni le cose sono destinate a cambiare definitivamente anche in California, non senza proteste.

Si è infatti alzata la voce di numerosi chef che saranno costretti a rivedere le loro proposte culinarie e che hanno pensato di approfittare di questi ultimi giorni offrendo (a peso d’oro) menu con portate a base di foie gras ed organizzando degustazioni-evento.

La risposta del fronte animalista non si è fatta attendere: si sono moltiplicati i presidi di protesta fuori dai ristoranti e si sono mobilitati i social network per boicottare i locali che offrono questo prodotto.

Nella corsa all’ultimo boccone una cosa è certa: dal primo luglio gli amanti del foie gras in California dovranno approvvigionarsi al mercato nero. La legge infatti vieta l’alimentazione forzata come metodo di produzione e la vendita di prodotti ottenuti con questo sistema.

Fonte:
http://www.nelcuore.org/blog-associazioni/item/dopo-otto-anni-di-moratoria-la-california-mette-al-bando-il-foie-gras.html

Annunci

Una risposta a “Dopo otto anni di moratoria, al bando foie gras in California

  1. Finalmente una bella notizia! 😉