Archivi del giorno: 4 giugno 2012

Cena Benefit per gli animali in Emilia

Presso il Centro Anziani Via Cotonificio, 59 – 10019 Strambino (TO), sabato 23 giugno 2012. Ore 20.30

Tra le vittime del terremoto, molti dimenticano che ci sono anche gli animali. Quelli degli allevamenti, innanzitutto, ma anche quelli che avevano una casa; alcune tendopoli non accettano animali (ricordate? Anche in Abruzzo era successo la stessa cosa), i rifugi, che già erano pieni, si ritrovano a gestire un numero maggiore di animali e, come non bastasse, in queste condizioni i fondi vengono destinati a tutto tranne che a questa emergenza. Che, vorrei ricordare, ricade comunque su tutta la comunità. Ognuno di noi, nel suo piccolo, fa ciò che può, ma per aiutare in maniera sostanziale c’è bisogno di unire le forze.

Sono già partite le raccolte di materiali, noi a queste affiancheremo una raccolta fondi:
https://www.facebook.com/events/335743409830978/337972832941369/?notif_t=plan_mall_activity

Il ricavato della cena andrà interamente a rifugi ed associazioni delle zone colpite dal sisma; durante la serata verrà anche raccolto il materiale che i partecipanti vorranno donare: cucce, antiparassitari, medicinali, cibo etc.

La cena si terrà presso il Centro Anziani Via Cotonificio, 59 – 10019 Strambino (TO)

Ed ecco il menu, naturalmente Vegan (100% vegetale)

Antipasti
Tzaziki
Frittelle di ceci con maionesedi piselli
Sformatini freddi ai fagioli.

Primo
Farrotto ai germogli di ortica

Secondo
Tabulè marocchino con patate prezzemolate

Dolce
Torte di frutta

15 € (vino e bevande escluse)

Le prenotazioni si ricevono fino a mercoledì 20 giugno, al telefono o tramite email:
3345284310 (Loredana)
3477833190 (Beppe)
petitpeste@gmail.com (Loredana)
cateveg@email.it (Caterina)
——-
http://www.facebook.com/events/475902845757092/?ref=notif&notif_t=plan_user_invited

Annunci

30 Giugno Corteo Nazionale contro Green Hill

Sabato 30 giugno, Corteo Nazionale per la chiusura di Green Hill

Contro la vivisezione e lo specismo, per la liberazione animale
Montichiari- Ore 15.30

Raccogliamo la voce di tutte quelle persone che hanno espresso la loro contrarietà alla vivisezione e che vorrebbero la chiusura del lager Green Hill, di tutte quelle persone che da anni lottano per la liberazione animale e di coloro che, grazie a questa campagna, sono venuti a conoscenza dei segreti insanguinati delle lobby della vivisezione.
Moltissimi in Italia hanno preso coscienza di questo aspetto dello sfruttamento animale, per anni tenuto nascosto nel buio dei laboratori e nel gelo delle gabbie degli allevamenti.

Abbiamo creato un percorso, una lotta, con contenuti chiari: vogliamo la chiusura di Green Hill e vogliamo la fine della vivisezione. Ma non ci fermiamo qui. Vogliamo incrinare il muro dello specismo, farlo crollare, dando voce a chi ancora oggi è prigioniero e vittima della cupidigia umana, che alleva, rinchiude, sfrutta e uccide animali in base alla soddisfazione di quelli che sono i suoi capricci.

All’inizio di questa campagna, nata nell’aprile 2010, volevamo fermare Green Hill, bloccare l’ampliamento delle sue strutture. Ma la voglia di cambiamento che ha portato sempre più individui ad avvicinarsi a questa lotta non si è fermata con questo primo risultato: come un onda in piena a più battute la voce di milioni di persone si è fatta sentire, gridando con forza contro Green Hill, gridando per la libertà di quei cani detenuti a Montichiari, così come di tutti gli altri animali rinchiusi dietro le sbarre di metallo degli allevamenti e dei laboratori. Un onda che si nutre della voglia di libertà per tutti, umani e non umani, e che questa libertà è riuscita a donarla, con un meraviglioso gesto, ad alcuni dei 2700 prigionieri del lager Green Hill.

Nel frattempo anche le istituzioni hanno dovuto fare i conti con la voce del popolo, con quel grido che sorge dal basso, che vuole e pretende giustizia.  In Senato si sta lavorando ad un emendamento, in recepimento di una direttiva europea, che potrebbe finalmente chiudere Green Hill e portare un pur piccolo ma sostanziale cambiamento in materia di vivisezione, un cambiamento che ci auspichiamo sia l’apripista per quello che è il nostro obiettivo ultimo: la liberazione animale.

Ci auguriamo di essere alle ultime battute: la commissione sta terminando i suoi lavori e presto sapremo se la voce della stragrande maggioranza dei cittadini sia stata ascoltata: sapremo se Green Hill dovrà chiudere i battenti e se le lobby della vivisezione subiranno una grande, importante sconfitta, oppure se gli interessi che da sempre muovono queste persone hanno ancora una volta avuto la meglio su quella che è l’espressione popolare.

Ancora una volta vi chiamiamo ad esprimere a gran voce la vostra opposizione alla vivisezione e la volontà di vedere i lager come Green Hill chiusi. Scendiamo in piazza per dare voce a chi voce non ha.

SABATO 30 GIUGNO  CORTEO NAZIONALE CONTRO GREEN HILL E LA VIVISEZIONE  MONTICHIARI (BRESCIA)  

Ritrovo ore 15.30 – Luogo da confermare

PULLMAN:
per permettere il coordinamento dell’organizzazione degli spostamenti e della mobilitazione abbiamo creato questa casella email: montichiari30giugno@gmail.com

Quando verranno organizzati pullman saranno pubblicati sul sito e sulla nostra pagina facebook e mandati in newsletter. Chi vuole aiutarci in tal senso ci contatti a montichiari30giugno@gmail.com

Presto metteremo anche a disposizione del materiale da scaricare e stampare che potrete diffondere per aiutarci nella promozione di questo importante evento.

PAGINA SITO:
http://www.fermaregreenhill.net/wp/corteo-nazionale-a-montichiari

PAGINA FACEBOOK:
http://www.facebook.com/controgreenhill