Il Papa riceve una delegazione circense

Lettera dell’Avvocato Aldo Benato al Direttore del Tg2, in merito al servizio sul Papa e il ricevimento di una delegazione circense

cercensi dal Papa

Ho aderito anch’io all’idea e proposta di Federico Bartolozzi e oggi ho scritto due righe al direttore del TG2 in relazione al servizio di sabato sul Papa e il ricevimento di una delegazione circense. E’ stato sufficiente digitare su google “tg2 hompage” e utilizzare il link sulla destra “Scrivi” accanto all’icona “Il Direttore risponde”. Se ritenete, fatelo anche voi: ricordate che stiamo parlando del servizio pubblico, quello che paghiamo .. e il pubblico, siamo NOI
Aldo Benato

Egregio Direttore,
Le scrivo in relazione al servizio andato in onda all’interno del Tg2 delle ore 13 del 1 dicembre scorso relativo al Pontefice, all’atto del ricevimento dei cercensi.
Capisco che il Papa sia libero di fare ciò che ritiene più opportuno, finanche accarezzare un animale a lui condotto in catene e chiaramente vittima di reclusione forzata contro la sua volontà e natura.
Capisco altresì che lo stesso possa esprimere apprezzamenti nei confronti dei circensi, vigendo la libertà di opinione ed espressione, sebbene mi sorga qualche dubbio sulla compatibilità di un simile gesto con i dogmi della religione cattolica.
Ciò che non capisco, invece, è se Lei, Direttore, la pensi esattamente come il Papa, ovvero se apprezzi il circo con animali maltrattati e ridotti a una “vita” in gabbia o se, invece, abbia riportato la notizia per dovere di cronaca ma se ne dissoci quanto al contenuto.
Meglio.
Più che non capire la Sua posizione, dal servizio emergerebbe la sostanziale condivisione del comportamento del Papa, perchè i toni usati nello stesso e il taglio del video realizzato mirano evidentemente ad apprezzare il gesto ritratto.
Per questo, Le chiedo di prendere le distanze da un simile episodio e dal circo con animali in genere, possibilmente con un servizio di approfondimento sul tema, trattandosi di un “intrattenimento” chiaramente incivile, ormai anacronistico e legato ad atti di violenza gratuita nei confronto di esseri incapaci di difendersi dal più violento animale sulla faccia della Terra, l’uomo.
Ben venga il circo, ma senza animali!
La ringrazio per l’attenzione.
Un cordiale saluto.
Avv. Aldo Benato

lettera  dell'Avvicato Aldo Benato al Direttore del Tg2

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=10200124468304459&set=t.1560198883&type=3&theater#!/photo.php?fbid=10200124468304459&set=pb.1533113011.-2207520000.1354567567&type=3&theater

Annunci

4 risposte a “Il Papa riceve una delegazione circense

  1. Mi piacerebbe sapere se Tg2 abbia poi dato altrettanto spazio alla grande, bella, colorata ed allegra manifestazione che si è svolta a Roma, lo stesso giorno, per chiedere un circo senza animali. Ma temo che la mia sia una domanda retorica. 😉

    • Poverino quel cucciolo al guinzaglio, possibile che tra tutti i presenti illustri nella foto, a nessuno venga in mente la crudeltà di tenerlo prigioniero, contro la sua natura… io non capisco…

      • Non so se hai visto il video poi, ad un certo punto il povero leoncino prova a ribellarsi e subito il circense lo afferra sotto alla gola per rimetterlo al suo posto, e il Papa ride.
        Purtroppo anche le principali testate quotidiane hanno fatto passare l’episodio come un qualcosa di divertente.
        A gli illustri presenti nella foto non credo importi granché degli animali.
        Comunque, come dice l’avv. Benato, il Papa ed i suoi seguaci sono liberi di pensarla come vogliono (sono tante le contraddizioni della chiesa cattolica e di questo dovrebbero preoccuparsi i credenti), non è questo che si contesta (o meglio, personalmente lo contesto, ma non posso imporre al Papa una sensibilità ed empatia verso tutti i viventi che, purtroppo, non dimostra di avere), ma il servizio pubblico di un paese laico, il quale, anche tenendo presente la richiesta ormai della maggioranza degli Italiani di abolire l’uso degli animali nei circhi, avrebbe dovuto prendere le distanze da un simile siparietto e, se non altro per par condicio, parlare anche della manifestazione.
        Sinceramente, non guardando la tv per scelta da diversi anni ormai, non so se le reti pubbliche abbiano dato spazio anche all’evento, certamente nelle testate principali non se ne è parlato o se ne è parlato in un minuscolo trafiletto, mentre, guarda caso, la foto ed il video del Papa hanno fatto il giro del mondo. E questo in un paese che si dichiara laico è gravissimo.

  2. ma questo cretino è vestito di ermellino…che volete che gli freghi degli animali nei circhi?io non sono cattolica, per cui lo disprezzo tanto quanto disprezzo gli altri, non capisco quelli che si definiscono cattolici come facciano ad ignorare tali barbarità. Certo è che essendo un personaggio pubblico, la scena pietosa mostrata al tg assume una certa rilevanza…..